Solo 30 mila italiani addestrati all’uso del defibrillatore, ne servono il triplo

Roma, (Adnkronos Salute) – Una preparazione adeguata, la rapidità d’intervento e uno strumento come il defibrillatore semiautomatico esterno (Dae), basterebbero per salvare migliaia di vite colpite da infarto. “Ma in Italia – afferma all’Adnkronos Salute Maurizio Santomauro, presidente dell’Associazione emergenze cardiologiche (Giac) e cardiologo all’università Federico II di Napoli – sono solo 30 mila i … Continua a leggere

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 3 follower