23.11.2012 A scuola di “sicurezza”: studenti alle prese con massaggi cardiaci ed estintori

Studenti a lezione di “sicurezza” questa mattina grazie all’iniziativa promossa da Cittadinanzattiva, in seno alla Campagna “Imparare Sicuri”, il 23 e il 24 novembre in tutta Italia. Diversi gli istituti termolesi che hanno aderito alla Giornata (in)formativa sulla sicurezza scolastica, organizzata in loco da Cittadinanzattiva e dal Pronto Soccorso di Termoli, giunta quest’anno alla sua decima edizione. Numerose le dimostrazioni effettuate da medici del Pronto Soccorso e del 118, vigili del fuoco, associazione 112 europeo che hanno fatto vedere agli alunni delle scuole medie e superiori coinvolte come comportarsi nei momenti di emergenza.
Nelle immagini alcuni momento delle dimostrazioni effettuate dal 118 e dai vigili del fuoco alla Oddo Bernacchia

Termoli. Da ogni “evento eccezionale” si può imparare qualcosa di nuovo. La cosa importante, però, è saper convivere con le catastrofi ed essere pronti a rispondere alle situazioni di emergenza, soprattutto a quelle dovute a cause naturali. Sulla base di questa riflessione ha preso il via questa mattina, venerdì 23 novembre, la decima Giornata sulla sicurezza nelle scuole promossa in tutta Italia da Cittadinanzattiva e inserita nella Campagna “Imparare Sicuri”. Circa l’85 per cento degli edifici scolastici della Penisola presenta notevoli carenze in materia di sicurezza. L’iniziativa ha quindi l’obiettivo di diffondere tra studenti, docenti, famiglie etc. le buone pratiche relative per l’appunto alla sicurezza e alla salute scolastica.
Edifici sicuri, a prova di terremoto, piani comunali di emergenza, uso responsabile di internet, comportamenti da adottare in caso di situazioni di pericolo: sono solo alcuni dei temi trattati questa mattina nei 5000 Istituti italiani che hanno aderito all’evento. L’argomento risulta pertanto attuale e particolarmente caro al Molise che, esattamente 10 anni fa, assistette al tragico terremoto di San Giuliano di Puglia nel quale, 27 bambini e la loro insegnante persero la vita a scuola, a causa del crollo della struttura.
A Termoli le dimostrazioni sono iniziate poco dopo le 8.15 nella palestra della scuola media Oddo Bernacchia per poi proseguire alla Schweitzer, al Majorana e infine al plesso scolastico di Difesa Grande. I ragazzi hanno seguito con vivo interesse e partecipazioni le dimostrazioni effettuate dai medici del 118, dai vigili del fuoco e dall’associazione 112 europeo.

Massaggio cardiaco e respirazione artificiale:i medici del Pronto Soccorso e del 118 hanno dato dimostrazione ai ragazzi di come comportarsi in queste circostanze. Grazie a un manichino hanno fatto vedere nel concreto le operazioni da compiere nel caso di arresto. Sono stati quindi gli stessi studenti, a turno, a mettere in pratica gli insegnamenti appresi. Al termine dell’esercitazione, diverse sono state le curiosità sollevate dai ragazzi e le domande rivolte ai medici.

A proseguire la lezione sono stati i vigili del fuoco che hanno parlato ai ragazzi del piano di emergenza e delle uscite di sicurezza, facendo quindi vedere come si aziona un estintore. Infine la spiegazione di Matteo Gentile, presidente dell’associazione 112 Sae (il 112 europeo è il nuovo numero unico per le emergenze, che presto arriverà anche in Italia e che è attivo in tutta Europa, digitandolo le chiamate sono dirottate a un’unica sala operativa che poi provvede a direzionarle).
All’iniziativa, che si svolge sotto l’alto Patronato del Presidente della Repubblica, con i patrocini della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Dipartimento nazionale della Protezione Civile e in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, ha visto la partecipazione di Francesca Tripoli, referente di Cittadinanzattiva, dei medici del Pronto soccorso, tra cui Giulia Cannito, e del 118, dei vigili del fuoco del Comando di Campobasso, in particolare di Aldo Ciccone, caposquadra esperto, di Massimiliano Di Carlo e Luigi Di Giuseppe e di Matteo Gentile del 112 Sae.

A scuola di “sicurezza”: studenti alle prese con massaggi cardiaci ed estintori
Studenti a lezione di “sicurezza” questa mattina grazie all’iniziativa promossa da Cittadinanzattiva, in seno alla Campagna “Imparare Sicuri”, il 23 e il 24 novembre in tutta Italia. Diversi gli istituti termolesi che hanno aderito alla Giornata (in)formativa sulla sicurezza scolastica, organizzata in loco da Cittadinanzattiva e dal Pronto Soccorso di Termoli, giunta quest’anno alla sua decima edizione. Numerose le dimostrazioni effettuate da medici del Pronto Soccorso e del 118, vigili del fuoco, associazione 112 europeo che hanno fatto vedere agli alunni delle scuole medie e superiori coinvolte come comportarsi nei momenti di emergenza.
Nelle immagini alcuni momento delle dimostrazioni effettuate dal 118 e dai vigili del fuoco alla Oddo Bernacchia

Termoli. Da ogni “evento eccezionale” si può imparare qualcosa di nuovo. La cosa importante, però, è saper convivere con le catastrofi ed essere pronti a rispondere alle situazioni di emergenza, soprattutto a quelle dovute a cause naturali. Sulla base di questa riflessione ha preso il via questa mattina, venerdì 23 novembre, la decima Giornata sulla sicurezza nelle scuole promossa in tutta Italia da Cittadinanzattiva e inserita nella Campagna “Imparare Sicuri”. Circa l’85 per cento degli edifici scolastici della Penisola presenta notevoli carenze in materia di sicurezza. L’iniziativa ha quindi l’obiettivo di diffondere tra studenti, docenti, famiglie etc. le buone pratiche relative per l’appunto alla sicurezza e alla salute scolastica.
Edifici sicuri, a prova di terremoto, piani comunali di emergenza, uso responsabile di internet, comportamenti da adottare in caso di situazioni di pericolo: sono solo alcuni dei temi trattati questa mattina nei 5000 Istituti italiani che hanno aderito all’evento. L’argomento risulta pertanto attuale e particolarmente caro al Molise che, esattamente 10 anni fa, assistette al tragico terremoto di San Giuliano di Puglia nel quale, 27 bambini e la loro insegnante persero la vita a scuola, a causa del crollo della struttura.
A Termoli le dimostrazioni sono iniziate poco dopo le 8.15 nella palestra della scuola media Oddo Bernacchia per poi proseguire alla Schweitzer, al Majorana e infine al plesso scolastico di Difesa Grande. I ragazzi hanno seguito con vivo interesse e partecipazioni le dimostrazioni effettuate dai medici del 118, dai vigili del fuoco e dall’associazione 112 europeo.

Massaggio cardiaco e respirazione artificiale:i medici del Pronto Soccorso e del 118 hanno dato dimostrazione ai ragazzi di come comportarsi in queste circostanze. Grazie a un manichino hanno fatto vedere nel concreto le operazioni da compiere nel caso di arresto. Sono stati quindi gli stessi studenti, a turno, a mettere in pratica gli insegnamenti appresi. Al termine dell’esercitazione, diverse sono state le curiosità sollevate dai ragazzi e le domande rivolte ai medici.

A proseguire la lezione sono stati i vigili del fuoco che hanno parlato ai ragazzi del piano di emergenza e delle uscite di sicurezza, facendo quindi vedere come si aziona un estintore. Infine la spiegazione di Matteo Gentile, presidente dell’associazione 112 Sae (il 112 europeo è il nuovo numero unico per le emergenze, che presto arriverà anche in Italia e che è attivo in tutta Europa, digitandolo le chiamate sono dirottate a un’unica sala operativa che poi provvede a direzionarle).
All’iniziativa, che si svolge sotto l’alto Patronato del Presidente della Repubblica, con i patrocini della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Dipartimento nazionale della Protezione Civile e in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, ha visto la partecipazione di Francesca Tripoli, referente di Cittadinanzattiva, dei medici del Pronto soccorso, tra cui Giulia Cannito, e del 118, dei vigili del fuoco del Comando di Campobasso, in particolare di Aldo Ciccone, caposquadra esperto, di Massimiliano Di Carlo e Luigi Di Giuseppe e di Matteo Gentile del 112 Sae.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 3 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: