12.10.2012 Buoncammino, medico salva detenuto Massaggio cardiaco per tenerlo in vita

La presenza a Buoncammino di un medico del 118 ha salvato la vita di un detenuto di 65 anni. La notizia è stata data da Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione Socialismo Diritti Riforme.

L’uomo, in arresto cardiaco, è stato rianimato dal dottor Filippo Podda in servizio nella Casa Circondariale cagliaritana. Ora è fuori pericolo ed è attualmente ricoverato nella Unità coronarica del Santissima Trinità. Lo ha reso noto Maria Grazia Caligaris, presidente dell’associazione Socialismo Diritti Riforme, sottolineando “l’indispensabile presenza nell’Istituto di personale altamente professionalizzato”. “Il tempestivo intervento degli agenti di Polizia Penitenziaria e di Podda, che ha effettuato un prolungato trattamento con il defibrillatore, sono serviti – ha sottolineato Caligaris – a riattivare il cuore del detenuto che peraltro si era sentito male improvvisamente. Il sovraffollamento nella struttura penitenziaria, dove in media si trovano reclusi 560 detenuti per 345 posti regolamentari, impone una particolare attenzione verso il servizio medico e infermieristico. Non è pensabile quindi che in una realtà, corrispondente a un paese, non debba permanere stabilmente un medico specializzato nella rianimazione”.

Fonte: UNIONE SARDA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 4 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: