20.09.2012 Come affrontare le emergenze, con 118 e web

Si chiama “Diventa un supereroe del 118” il progetto lanciato da Regione e Areu per coinvolgere i giovani e chi usa internet a intervenire davanti a emergenze di tipo soprattutto cardiaco
immagine di separazione
Con il progetto “Diventa un Supereroe del 118”, Regione Lombardia e l’Azienda Regionale Emergenza Urgenza (AREU) dell’emergenza affrontano il delicato tema della diffusione della cultura dell’emergenza, a partire dall’obbiettivo di ottenere risultati migliori nel trattamento dell’arresto cardiaco in ambienti extraospedalieri.

Il fenomeno dell’arresto cardiaco in ambienti non ospedalieri è drammaticamente rilevante, poiché si verifica in circa 1 persona su 1000 ogni anno (circa 55.000 eventi/anno in Italia). In Lombardia vi sono circa 10mila arresti cardiaci l’anno. 
Circa il 65 % degli arresti cardiaci avviene in presenza di testimoni. Unica strategia di miglioramento possibile è la diffusione della Cultura dell’emergenza Cardiologica, che consenta di attuare rapidamente le manovre di rianimazione cardiopolmonare e la defibrillazione precoce.
L’iniziativa si colloca come strumento di attuazione di una campagna informativa nazionale sul corretto uso del 118 e dei servizi di emergenza-urgenza, promossa dal Ministero della Salute in collaborazione con Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) per sensibilizzare la popolazione, con particolare attenzione alle fasce più giovani.

Il Progetto
In armonia con le indicazioni fornite a livello nazionale, “Diventa un Supereroe del 118” utilizza le tecnologie di comunicazione web come veicolo per sensibilizzare le giovani generazioni.  È basato su un’applicazione internet cui si acceda dall’home page di AREU ideata e sviluppata grazie al supporto della società Pazienti.org s.r.l. che sul proprio portale raccoglie domande, risposte e opinioni sulle strutture sanitarie in genere e la cui conoscenza è familiare a chi si occupa dei temi della salute.
Sarà inoltre accessibile tramite un widget dai portali istituzionali di Regione Lombardia e di AREU, oltre che dai siti delle strutture sanitarie lombarde e di tutti gli enti che ne facciano richiesta.

Finalità principali sono l’informazione e la formazione sull’attivazione dei servizi di emergenza attraverso la chiamata al 118 e sul comportamento da tenere in caso di emergenza. Destinatari diretti sono i giovani in fascia di età scolare (scuole medie inferiori e superiori) ma anche più in generale tutti i cittadini che usano internet.


Obiettivi
In sintesi gli obiettivi dell’iniziativa sono:
• informare rispetto alle emergenze per la salute e ai comportamenti per affrontarle in modo
adeguato: cosa fare e cosa non fare,
• formare su quando e come attivare i servizi di emergenza attraverso la chiamata al 118, aumentare nella popolazione la fiducia e la conoscenza nei confronti del personale che lavora sulle ambulanze e nelle centrali Operative del 118.
La diffusione via web del progetto si propone di far crescere in generale la consapevolezza sui comportamenti da tenere durante le emergenze, evidenziando come l’azione di ciascuno può essere determinante in un momento critico per salvare una vita umana.
Descrizione dell’iniziativa

Il payoff della campagna “Diventa un Supereroe del 118” invita i cittadini a diventare protagonisti positivi delle situazioni di emergenza, fino a determinare il salvataggio di una vita umana.  Basata sulla comunicazione web, ne sfrutta le sinergie per massimizzare tutte le opportunità di contatto offerte dalla rete.
La campagna ha tre obiettivi essenziali e sinergici:
dare diffusione a contenuti divulgativi ma di contenuto rigoroso su cosa sono le emergenze e come affrontarle,
creare familiarità e opportunità di interazioni positive con i protagonisti del servizio 118, operatori impegnati ogni giorno nel salvare vite umane,
coinvolgere attivamente i cittadini attraverso un’applicazione interattiva specifica basata sul meccanismo gioco/ricompensa.
Grazie a “Diventa un supereroe del 118” è possibile:
• conoscere tutte le Centrali Operative del 118 in Lombardia,
• porre domande ai medici del 118 e leggere tutte le risposte pubblicate,
• esprimere le proprie opinioni sui servizi del 118,
• accedere a un “corso” di Primo Soccorso on line,
• acquisire informazioni sull’AREU e sui suoi servizi
• partecipare a un “gioco” su Facebook.
L’app di Facebook “Cosa devi fare se qualcuno sta male?” consiste in un semplice quiz che riguarda i comportamenti da tenere nelle situazioni di emergenza, con particolare riferimento al riconoscimento di un arresto cardiaco. Al termine, l’utente può pubblicare il risultato del test sulla propria bacheca e invitare i propri amici a ripetere il quiz a loro volta.
Contando sull’effetto di “contagio” proprio della rete, si prevede che il gioco si diffonda in maniera virale tra giovani e meno giovani, innescando in un sempre maggior numero di persone il desiderio di sapere di più su cosa fare in situazioni di emergenza-urgenza a tutela della propria e dell’altrui salute.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 3 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: