16.09.2012 Malore mentre guida si schianta e muore un 61enne di Loreto

Nicola Mariotti ha perso il controllo della sua Punto finita prima contro un cassonetto e poi su una scarpata

 

LORETO APRUTINO. Viaggiava a bordo della sua Fiat Punto nera quando, , intorno alle 11.30 di ieri, sulla strada comunale Fornace-Gallo, in direzione Collecorvino, è stato probabilmente colto da un malore fatale che gli ha fatto perdere il controllo dell’auto, finita contro una cassonetto dell’immondizia.

In questo modo, un sessantunenne di Loreto Aprutino, Nicola Mariotti, è morto lasciando nello sconforto i suoi cari e un paese intero. Sul luogo dell’incidente, per i rilievi del caso, è subito intervenuta una squadra dei carabinieri di Loreto Aprutino, coordinati dal capitano della compagnia di Montesilvano Enzo Marinelli, e un’ambulanza del 118 di Penne. L’autovettura, uscita di strada proprio in seguito al malore che ha colpito il conducente, ha dapprima impattato contro un cassonetto dell’immondizia e poi terminato la sua corsa contro una scarpata. L’incidente, però, secondo una prima ricostruzione fornita dai militari, non è stato molto violento tant’è che non è stato necessario nemmeno l’ausilio di mezzi particolari per spostare l’autovettura dalla carreggiata. La salma dell’uomo è stata trasportata all’obitorio dell’ospedale San Massimo di Penne dove sono subito giunti anche i carabinieri di Loreto Aprutino e i familiari della vittima. Secondo le prime notizie raccolte nell’atrio dell’obitorio dell’ospedale pennese, non è ancora emerso con certezza se l’uomo, nelle prossime ore, debba essere sottoposto o meno ad esame autoptico per accertare le cause del decesso. Per il momento, comunque, il rito funebre è stato posticipato in attesa che gli organi competenti decidano se sia il caso di effettuare o meno l’autopsia.

Pensionato da qualche tempo, Nicola Mariotti, che aveva lavorato per tanti anni come impiegato presso i mercati generali ortofrutticoli di Pescara, faceva una vita tranquilla, amava passeggiare per il centro storico di Loreto Aprutino, andare a fare le compere per le casa, fare due chiacchiere con gli amici di piazza Barella e dedicarsi ai suoi hobby e alla sua famiglia. Lascia la moglie, Gabriella Di Pasquale, stimatissima dottoressa che svolge la professione di medico di famiglia nel paese vestino, e una figlia. Chi l’ha conosciuto, anche solo in maniera superficiale, parla di lui solo in termini positivi. «E’ stata una tragedia, l’ennesima per il nostro paese negli ultimi tempi. Nicola era una persona speciale, disponibile, allegra e gioviale con tutti, con la quale era piacevole fermarsi per fare anche solo una semplice chiacchierata», ha raccontato sconvolto un signore di Loreto. In attesa di dare il suo ultimo saluto all’amico Nicola, intanto, tutto il paese di Loreto Aprutino si sta stringendo in queste terribili ore intorno alla sua famiglia, conosciutissima e benvoluta da tutti in paese. In piazza Barella, dove la moglie della vittima ha anche il suo studio medico, non si fa altro che commentare e piangere sulla trageia che ha colpito il cnetro vestino.

Fonte: IL CENTRO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 3 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: