04.09.2012 ”Batticuore”, grillini lanciano progetto distribuzione dei defibrillatori

NARDO’ (Lecce) – “Batticuore”: il Movimento 5 Stelle di Nardò promuove una raccolta fondi per l’acquisto di alcuni defibrillatori da collocare sul territorio neretino.

A seguito del piano di riordino ospedaliero regionale, che ha previsto tagli alla sanità  e la chiusura di diversi centri ospedalieri  in tutta la  regione, compreso il nosocomio di Nardò, sono emerse le prime difficoltà da parte del servizio sanitario di fronteggiare simultaneamente le innumerevoli chiamate di  soccorso su tutto il suo territorio,  evidenziando l’impossibilità di garantire la tempestiva d’intervento, anche con autoambulanze attrezzate,  in caso di un arresto cardiaco.

Dal momento dell’evento ogni minuto che passa riduce del 10 per cento le probabilità di sopravvivenza. Pertanto allo scopo di fornire una concreta possibilità per il paziente, bisogna intervenire entro 5 minuti.Anche se ben distribuiti sul territorio, coordinati ed efficienti, i mezzi deputati al soccorso (ambulanze), spesso impiegano più di 5 minuti per raggiungere il paziente e i primi soccorsi sono effettuati da volontari soccorritori o da mezzi BLS che attendono o richiedono poi l’intervento del soccorso medicalizzato avanzato.E’ importante e necessario per cui raggiungere tempestivamente l’infortunato, attuando  entro i tempi utili la defibrillazione precoce, in caso  di ritardo non si avrà il recupero delle funzioni vitali.Questo oggi e’ possibile grazie alla tecnologia, che ha permesso la realizzazione di apparecchi molto più semplici di quelli delle generazioni precedenti, che guidano l’operatore al suo corretto uso, suggerendo passo dopo passo le procedure da mettere in atto, e che sono in grado di riconoscere esattamente ed automaticamente il ritmo cardiaco e dare l’indicazione se e’ necessario o meno impartire la scarica.Strumenti di piccole dimensioni, di basso peso e dai costi relativamente modici (inferiore ai duemila euro), offrono la possibilità’, affiancati alle risorse territoriali esistenti di salvare le persone in arresto cardiaco.

Questa è la mission di Batticuore: “Crediamo che aggiungere tra gli strumenti a disposizione del primo soccorritore il defibrillatore semiautomatico,  possa aumentare veramente la speranza di salvare delle vite umane. Una volta acquistati, grazie ai fondi raccolti, i defibrillatori saranno donati al Comune di Nardò che, di concerto con la locale ASL, ne stabiliranno la locazione ed il personale da formare. Val la pena ricordare che chiunque, dopo un breve corso, sarà in grado di utilizzare un defibrillatore.

Gli automatismi consentono all’apparecchio, previaapposizione di due elettrodi, di analizzare i danni cardiaci e di intervenire con le giuste sollecitazioni.Gli aderenti al MoVimento 5 Stelle saranno presenti, col loro primo gazebo per la raccolta fondi all’acquisto del primo defibrillatore, presso l’area mercatale, giorno 7 c.m. dalle ore 09:30 alle ore 12:00”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 3 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: