03.09.2012 Macchiagodena: con tre defibrillatori è il primo paese cardioprotetto

 

 Il progetto MACCHIAGODENA PAESE CARDIOPROTETTO nasce dall’esigenza di fornire il territorio comunale di punti per il soccorso a pazienti colpiti da arresto cardiaco extra-ospedaliero, considerato che il nostro è un paese dal territorio molto vasto e sprovvisto di qualsiasi forma ambulatoriale o soccorso medico organizzato.
MACCHIAGODENA PAESE CARDIOPROTETTO, prevede l’istallazione di tre “colonnine salvavita” in punti strategici del territorio comunale, fornite di un DAE (defibrillatore automatico esterno). Le colonnine auto-allarmate e sorvegliate da telecamera, potranno essere utilizzate da soccorritori addestrati, in attesa dell’arrivo dei soccorsi organizzati o del 118.
Sono stati addestrati diciotto soccorritori, di un’età compresa tra i 19 e i 58 anni, a prestare soccorso a chi si trova in pericolo di vita e ad utilizzare il defibrillatore in ambito extra ospedaliero.
I partecipanti ai corsi, dopo una lunga ed accurata preparazione, grazie alla collaborazione del dott. Fabio Neri, esponente provinciale di Emergency First Response, hanno sostenuto una verifica da parte del il Servizio di Emergenza Nazionale 118 Regione Molise, per ottenere anche l’abilitazione all’utilizzo dei defibrillatori automatici esterni (DAE).
I corsi, che si sono articolati tra insegnamenti teorici ed esercitazioni con scenari realistici, hanno avuto come obiettivo finale quello di accertare che i partecipanti abbiano la necessaria fiducia nelle loro capacità, al fine di saper fronteggiare efficacemente le situazioni d’emergenza. Direttivo, soci e cittadini hanno risposto con grande interesse e partecipazione alla possibilità di diventare laici rianimatori del primo soccorso.
Nei prossimi mesi, l’Associazione A.V.I.S. comunale di Macchiagodena, con nuovi corsi, si attiverà per far aumentare il numero di soccorritori laici del primo soccorso, abilitati all’utilizzo dei defibrillatori.
I siti sono stati individuati con la collaborazione del Comune di Macchiagodena, il quale si è impegnato a sostenere il progetto, provvedendo all’istallazione e alla manutenzione delle teche.
Il progetto è stato finanziato in parte da una raccolta fondi organizzata dalla associazione stessa e in parte grazie al patrocinio regionale dell’Assessorato alle Politiche Sociali della Regione.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 4 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: