03.08.2012 Un defibrillatore per il Comune di San Benedetto

San Benedetto del Tronto | Questa mattina, in sala consiliare, la cerimonia di consegna degli attestati ai “diplomati” del corso tenuto dai cardiologi ospedalieri.

di Antiniska Oddi

Defibrillatore

Un corso di cinque ore di lezione – svoltosi il 5 luglio e replicato il 26 – dedicato al trattamento dell’emergenza cardiovascolare. Con tanto di esame finale composto da 10 quiz a risposta multipla e da un’impegnativa prova pratica su manichino. Questa l’offerta formativa pensata e realizzata dall’Amministrazione comunale per educare all’uso del defibrillatore acquistato dal Comune con il ricavato della vendita del calendario della città 2012.

Questa mattina in sala consiliare, alla presenza del Sindaco Giovanni Gaspari, del Presidente del Consiglio comunale e promotore dell’iniziativa, Marco Calvaresi e dei medici cardiologi ospedalieri di Ascoli e San Benedetto che hanno tenuto il corso, si è svolta la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione ai 12 “diplomati”che con grande entusiasmo hanno aderito all’iniziativa: Mania Cantalamessa, Mauro Cecchi, Alberto Collini, Filippo Del Zompo, Emidio Di Gaspare, Francesco Di Matteo, Giorgio Fede, Jean Carlo Mattoni, Luigi Montini, Massimo Rodilossi, Aura Speranza e il segretario generale Fiorella Pierbattista.

“E’ un’idea che ci riempie di orgoglio” spiega Calvaresi, mentre Gaspari pensa già a riproporla sul lungomare – “palestra naturale di San Benedetto” – per conciliare l’ispirazione sportiva della nostra città con le eccellenze nell’ambito della cardiologia. Il Sindaco ha poi voluto ringraziare i docenti del corso, che hanno prestato la loro opera a titolo completamente gratuito, e i dipendenti comunali che hanno partecipato alla formazione: Mauro Persico, coordinatore nazionale designato dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri – ANMCO aderente ad American Heart Association nonché direttore dei corsi, Gianserafino Gregori, cardiologo, Liliana Talamonti, medico d’urgenza, Armando Nasso, anestesista, tutti istruttori American Heart Association.

Con loro Maria Rosaria Petrone e Mario Grimaldi della centrale operativa del 118 che, come prevede la legge, hanno validato l’autorizzazione all’uso dell’apparecchiatura. Un’idea innovativa e importante che può fare la differenza tra la vita e la morte in tutti i luoghi in cui il personale sanitario non può essere presente in tempi rapidissimi.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 4 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: