05.06.2012 Piano di Sorrento defibrillatori dopo le farmacie gli stabilimenti balneari e la Guardia Costiera

Piano di Sorrento defibrillatori

Piano di Sorrento defibrillatori

Piano di Sorrento ancora in prima fila sulla prevenzione in penisola sorrentina, in provincia di Napoli ed in Campania. Come redazione di Positanonews esprimiamo i nostri più vivi complimenti all’assessore Vincenzo Iaccarino per il suo impegno personale (ricordiamo che è anche fautore del progetto dell’Ospedale Unico che dovrebbe nascere a Sant’agnello) e pubblichiamo il  resoconto del blog Politica in Penisola di Vincenzo Califano qui di seguito

Gli uomini della Guardia Costiera diretti dal Com. Giuseppe Menna e dal Com. Antonio Tesauro rispettivamente delle Capitanerie di Porto di Castellammare di Stabia e di Piano di Sorrento potranno avvalersi sulle loro imbarcazioni di due defibrillatori per le manovre salvavita che gli uomini della Guardia Costiera hanno appreso partecipando al corso di formazione diretto dal prof. Maurizio Santomauro, presdiente del GIEC. L’annuncio questa mattina nel corso della conferenza stampa svoltasi al Comune di Piano di Sorrento sotto l’accorta regia di Vincenzo Iaccarino, vice sindaco di Piano e delegato dei sindaci della Penisola Sorrentina per la sanità, cui hanno preso parte gli uomini della Guardia Costiera, i titolari di stabilimenti balneari diretti da Francesco Leonelli e albergatori della Federalberghi di Costanzo Iaccarino. Il direttore generale dell’Asl Napoli 3 Sud, Maurizio D’Amora, ha dato l’annuncio della dotazione di due defibrillatori alle unità navali della Guardia Costiera nell’ambito del programma che sta realizzando proprio nella Penisola Sorrentina un modello originale di pronto intervento e salvavita grazie alle sinergie attivate tra tutti i soggetti istituzionali e del volontariato per rispondere in modo efficace, tempestivo ed efficiente alle emergenze come l’arresto cardiaco.

 

Vincenzo Iaccarino e Maurizio Santomauro

Dopo le farmacie è la volta di stabilimenti balneari, alberghi e unità della Guardia Costiera di dotarsi del defibrillatore che può essere usato da personale laico appositamente formato. Testimonial della campagna di informazione sul defibrillatore con il GIEC è Veronica Maya che ha partecipato all’incontro di stamattina ricendo dal prof. Santomauro il brevetto di abilitazione all’uso del salvavita. Vincenzo Iaccarino, che coordina il programma per conto dell’Asl Napoli 3 Sud e delle Amministrazioni peninsulari, ha evidenziato la crescente sensibilizzazione che su questo tema si sta realizzando nella comunità peninsulare facendo registrare un crescendo di consensi e di adesioni al programma. “Voglio ringraziare tutti quanti stanno collaborando alla realizzazione di questo programma su cui anche la Regione Campania sta dimostrando grande interesse e partecipazione – ha evidenziato IaccarinoIn tanti, anche senza comparire, stanno collaborando alla buona riusciuta del progetto che punta a creare una vera e propria rete di pronto intervento di cui possono beneficiare residenti e turisti. Si sta realizzando un’esperienza straordinaria che mi auguro aiuti a capire anche il senso di un impegno che come amministratori pubblici stiamo profondendo per elevare la qualità della vita dei nostri concittadini e di chi è ospite della Costiera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 4 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: