16.04.2012 Arresto cardiaco sul terreno di gioco: a salvare Nicola Pasquini furono i compagni

 

Un anno fa il malore e la paura al campo della “Renella” di Montignoso. La vita di Nicola Pasquini, ex calciatore del Monzone, sta tornando alla normalità: «Il defibrillatore a bordo campo è fondamentale»

 
 

<!–
SCRIPT ADDED… VIA JAVASCRIPT.

–>

Nicola Pasquini con la maglia del Monzone

Nicola Pasquini con la maglia del Monzone
 

<!—->

Massa, 16 aprile 2012 – LA TRAGEDIA di Pierpaolo Morosini, centrocampista 25enne del Livorno colpito da un infarto allo stadio «Adriatico» di Pescara durante una partita di serie B, ripropone con prepotenza il problema dell’inadeguatezza delle misure di pronto intervento di molte strutture sportive. Casi simili si sonno verificati infatti in tutti gli sport a qualsiasi livello. Esattamente un anno fa alla «Renella« di Montignoso si è andati vicini a una tragedia simile a quello dello sfortunato centrocampista bergamasco. «Mi è andata bene quella volta. Per fortuna c’erano i miei due compagni di squadra che sapevano fare le prime manovre di soccorso» il ricordo di Nicola Pasquini, 21 anni, ex giocatore del Monzone: il 4 aprile 2011 si era accasciato a terra al 20’ del primo tempo della partita che la sua squadra stava giocando a Montignoso contro il Cinquale, nel campionato di Seconda categoria. In pochi istanti avrebbe potuto consumarsi una tragedia, se non fosse stato per i compagni Santini e Tonelli, pronti a intervenire e a praticare le manovre necessarie per cercare di rianimare Nicola, evitando che la lingua andasse all’indietro e gli ostruisse trachea e vie respiratorie. Tutto in quegli interminabili dieci minuti di attesa dell’ambulanza: ma gli interventi praticati dai compagni di squadra hanno salvato la vita a Nicola. «Non c’era nessun dirigente in grado di fare quelle manovre — ricorda Pasquini — un defibrillatore a bordo campo dovremmo averlo tutti ormai, è fondamentale». Dopo un mese passato in coma all’ospedale di Parma, Nicola è poi rimasto all’ospedale fino a dicembre. La sua vita sta riprendendo il normale corso soltanto ora. «Tutte le domeniche vado a vedere le partite dei miei compagni — racconta — e finalmente dalla prossima settimana potrò riprendere la patente e ricominciare a guidare». In campo Nicola è tornato solo per dare un calcio di inizio a una partita del Monzone, ma tornare a giocare non è possibile.
 

 

ANCHE il presidente del Monzone, Andreino Fabiani, non riesce a scordare quel giorno. «Parlando della morte di Morosini, abbiamo rivissuto i drammatici momenti di un anno fa, quando Nicola fu salvato dal tempestivo intervento di due compagni di squadra e della équipe del 118, dalla vicinanza dell’ospedale». «Non sono riuscito — ribatte il padre di Fabiani — a guardare le immagini in tv, me ne sono dovuto andare» Poco più di due anni fa la Figc provinciale ha organizzato un corso per apprendere l’uso del defribillatore semiautomatico, in collaborazione con i medici e gli operatori dell’Asl. «L’esame finale — spiega Fabiani — fu seguito dalla consegna dell’attestato e di un defibrillatore, dono della Regione. L’utilizzo di questa “macchina”, in caso di necessità, richiede molta attenzione, ma può recuperare una vita. Altro discorso va fatto sulla difficoltà di accesso dei mezzi di soccorso ai campi di calcio. E’ un po’ il nostro caso, anche se la sede della Pubblica Assistenza è a due passi. Non ci vorrebbe molto a rendere agibile la strada di servizio».

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 3 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: