06.01.2012 Morte in aereo, Carla si è spenta davanti al marito

La Bonuccelli rientrava dal Capodanno alle Canarie

Un malore le è stato fatale. Giuseppe Malloggi: “E’ morta in mezzo secondo”. Inutili i tentativi

Un aereo in volo (Ansa)

Un aereo in volo (Ansa)

Livorno, 6 gennaio 2012 – «Carla non c’è più». Giuseppe lo sa perché l’ha visto con i suoi occhi. Sua moglie ha un mancamento a bordo dell’aereo che li sta riportando a casa. Subito gli assistenti di volo, i medici presenti tentano di rianimare la donna di 74 anni. Ma per lei non c’è niente da fare. E i passeggeri assistono impotenti alla scena. «Carla è morta sull’aereo, è morta in mezzo secondo», dirrà il marito commosso poche ore dopo la tragedia.

E’ mercoledì sera e i coniugi Malloggi stanno tornando in Italia, dopo un viaggio alle Canarie. Hanno prenotato una vacanza per passare l’ultimo dell’anno nelle acque spagnole. Una piccola fuga a due per rilassarsi e staccare un po’ la spina dalla frenesia quotidiana. Già, il mare, amatissimo dalla famiglia, tanto da aver scelto di abitare in una bellissima villa sul viale di Antignano. Una casa da sogno affacciata sulle onde. Ieri il rientro. Ma in volo (Ryanair da Las Palmas), in pochi attimi, arriva l’incubo. Carla Bonuccelli, originaria di Viareggio dove ha frequentato anche la scuola superiore, ma da anni livornese, si sente male. Sembrava dormisse, e invece la situazione precipita. I soccorsi, tutti, non sono serviti a niente. Il comandante chiede alla Torre di controllo pisana assistenza, sono le 23.05 quando la donna si spegne.

Non resta che atterrare: alle 23.21. Il personale della Pubblica assistenza dispone tutte le procedure per ritirare il corpo e trasportarlo nella camera mortuaria pisana, fra lo sconforto degli altri passeggeri. E’ il magistrato a dare alle due di notte il nullaosta per la rimozione. Ieri mattina, il figlio Andrea ha accompagnato il papà Giuseppe a Pisa. Carla, che pare avesse problemi di cuore, era molto conosciutanella città labronica, come tutti i Malloggi, storica famiglia impegnata nel commercio di auto.

«Era una persona  dolce, carina e sempre disponibile», racconta chi le è stato vicino per anni. Lascia anche una figlia, Daniela, e i nipoti. I funerali si terranno domani alle 10 nella sua amata Livorno, dove la saluteranno i familiari e i tanti amici.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 3 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: