22.12.2011 Arrivano in Sardegna i defibrillatori semiautomatici contro gli infarti

In Sardegna i dati del 118 attestano che ogni anno si verificano circa 800 arresti cardiaci nei luoghi pubblici e nei posti di lavoro (in Italia 60mila), con una mortalita’ del 98 per cento. Per questo motivo la Regione ha deciso di finanziare con 220 mila euro l’installazione di defibrillatori semiautomatici da esterno nel territorio, che potranno contribuire a salvare numerose vite.

CAGLIARI – Grazie a un pronto intervento con l’utilizzo di un defibrillatore semiautomatico, fino al 30 per cento delle persone colpite da infarto puo’ essere salvato (ovvero 240 all’anno). Ecco perche’ installare un’apparecchiatura di questo genere in aeroporti, scuole, centri commerciali, impianti sportivi, diventa decisivo per salvare vite umane. “La Sardegna – hanno detto il presidente della Regione Ugo Cappellacci e l’assessore della Sanita’ Simona De Francisci – , tra le prime Regioni in Italia, ha approvato di recente la delibera 48/28 che da’ il via libera, recependo un provvedimento nazionale, all’attuazione del progetto per l’acquisizione e la diffusione dei defibrillatori semiautomatici esterni (Dae) nell’isola, in particolare in punti strategici dei centri abitati. L’obiettivo e’ consentire l’intervento di pronto soccorso da parte di persone, soprattutto non medici, opportunamente istruite sulle elementari manovre di rianimazione e sull’utilizzo di un defibrillatore”. Si stima che potranno essere acquistati tra i 100 e i 150 defibrillatori semiautomatici esterni.

I defibrillatori – In particolare, i defibrillatori potranno essere installati nelle postazioni di continuita’ assistenziale (coinvolgendo le Asl); nei poliambulatori lontani da postazioni di emergenza-urgenza; nelle guardie mediche turistiche; nelle stazioni dei Carabinieri dislocate a una distanza significativa da un punto di soccorso; in aeroporti, scuole, supermercati, impianti sportivi, strutture alberghiere. Sara’ avviata anche una campagna di comunicazione per informare la popolazione della presenza e dell’ubicazione dei defibrillatori, sia mediante manifesti nei Comuni e nei mezzi e luoghi pubblici. La spesa prevista per il progetto è di 222.632 euro (risorse stanziate in apposito fondo nazionale).

Fonte: SARDEGNA OGGI

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 3 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: