02.11.2011 Agente impara rianimazione al corso e salva il marito

Aveva accusato un malore

La donna ha messo in pratica le tecniche apprese durante il corso di addestramento. E il figlio ha chiamato il 118

Ambulanza (foto Business Press)

Ambulanza (foto Business Press)

Rimini, 2 novembre 2011 – Ha accusato un malore improvviso ed è crollato sul tavolo da pranzo. L’uomo, un agente della polizia ferroviaria di Rimini è stato salvato grazie alla prontezza e capacità della moglie, anche lei agente, che gli ha immediatamente effettuato la rianimazione cardiopolmonare mettendo in pratica le tecniche apprese durante il corso di addestramento.

La donna, inoltre, ha avuto la prontezza di ordinare al figlio di nove anni di chiamare i soccorsi al telefono e di attendere in strada, nei pressi del colle di Covignano, l’arrivo dell’ambulanza. Grazie al massaggio cardiaco, l’agente ha salvato la vita al marito-collega, soccorso poi anche dal 118 e ricoverato nel reparto di rianimazione dell’Infermi, dove si trova tuttora ricoverato nel reparto di cardiologia.

I coniugi hanno poi ringraziato il dottor Antonio Destro di ‘Riminicuore’ che da anni promuove l’importanza della defibrillazione. La stazione ferroviaria di Rimini e’ stata la prima in Italia ad avere una teca con defibrillatore semi-automatico a disposizione nell’atrio.

Fonte: IL RESTO DEL CARLINO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 3 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: