06.06.2011 Rimini, i prof delle scuole diventano insegnanti di defibrillatore automatico

RIMINI – Continua, incessante, l’opera di formazione di operatori “laici” (cioè non operanti nel mondo della sanità) all’utilizzo del defibrillatore semiautomatico (DAE), a cura di Riminicuore, il servizio coordinato dal dottor Antonio Destro e che, nell’ambito del Dipartimento di Malattie Cardiovascolari, diretto dal dottor Giancarlo Piovaccari, da anni si occupa della dotazione, sul territorio, di defibrillatori, e della formazione di persone in grado di utilizzarli in caso di arresto cardiorespiratorio in luogo pubblico, e a ciò debitamente autorizzate.

Martedì 7 giugno, presso la sede di Riminicuore (sede aziendale di via Coriano, 38) si terrà un nuovo corso mirato a 12 Insegnanti di due scuole superiori riminesi: l’istituto di formazione professionale En.A.I.P. “Zavatta” e l’Istituto tecnico industriale statale “Leonardo da Vinci”. Questi 12 docenti, già abilitati all’uso dei defibrillatori, si sono resi disponibili a fare un “passo” in più: diventare essi

stessi istruttori e divulgatori di tecniche del soccorso cardiaco.

Al termine della formazione verranno loro affidati speciali manichini “Mini Anne”, dotati di cd-video per l’autoformazione guidata al soccorso. Queste dotazioni saranno messe a disposizione dei loro studenti che, sotto la guida degli Insegnanti stessi, potranno a loro volta formarsi a compiere alcune elementari operazioni che però, se ben condotte, possono fare la differenza e salvare vite di persone colte da arresto cardiorespiratorio. L’iniziativa è effettuata nell’ambito di un progetto nazionale patrocinato da IRC-Comunità, associazione internazionale che si occupa della promozione della sicurezza cardiaca e che ha donato 35mila euro per finanziare l’iniziativa stessa, alla cui attivazione Riminicuore ha partecipato sin dal suo inizio, in collaborazione con l’ASCOR, l’associazione riminese che sostiene l’attività dei cardiologi dell’Azienda USL.

“Iniziative come questa – commenta il dottor Destro – sono molto importanti anche per la collaborazione tra istituzioni, in questo caso mondo del volontariato, sanità e scuola, finalizzate al bene della comunità attraverso un uso razionale e attento delle risorse a disposizione”.

Fonte: ROMAGNA OGGI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 3 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: