07.02.2011 Podista di 56 anni muore sul traguardo della marcia

TRAGEDIA. Negli ultimi metri della marcia non competitiva a Povolaro di Dueville un impresario della città è stato stroncato da un infarto. Si è accasciato all’arrivo, vicino a moglie e amici. Vani i soccorsi

Zoom Foto

Povolaro di Dueville. Si è accasciato a cinquanta metri dal traguardo, sotto lo sguardo attonito dell’amico che era con lui, e di migliaia di persone che affollavano l’arrivo della marcia. La moglie Lucia era poco lontano, assieme al Gruppo dei Podisti di Longare con il quale Roberto Bortolazzo aveva percorso il tragitto da 13 chilometri della marcia del Redentore. I soccorsi sono stati immediati: all’arrivo c’era un ambulanza, subito dopo è accorso un medico, quindi è arrivato il Suem che lo ha trasportato d’urgenza in ospedale. Ma per lui non c’è stato più nulla da fare. Bortolazzo, 56 anni, impresario edile residente a Bertesina, in città, in strada S. Benedetto, è morto sul colpo per un infarto assassino che non gli ha dato scampo.
Il dramma è avvenuto nella tarda mattinata di ieri a Povolaro di Dueville, dove si stava disputando la 37esima edizione della marcia non competitiva. Grazie alla bella giornata, gli organizzatori avevano attirato complessivamente 3800 persone per la passeggiata fra le pianure a nord della città, suddivise in tre percorsi di 8, 13 e 21 chilometri.
«Noi avevamo scelto il tragitto intermedio – racconta, ancora scosso, Sergio Bonetto, responsabile del Gruppo Podisti di cui la vittima faceva parte da anni -, ma non l’avevamo certo completato di corsa. Avevamo passeggiato tutti assieme, chiacchierando e godendoci la natura e la giornata di sole. Di fatto, l’occasione per fare un po’ di movimento, ma senza stancarsi troppo e senza fare sforzi assurdi per la nostra età e per il nostro stile di vita. Questo è sempre stato il modo del Gruppo Podisti di affrontare queste manifestazioni». Bonetto e Roberto si ritrovavano quasi tutte le domeniche, prendendo parte alle numerose manifestazioni organizzate in zona, o pianificando qualche scampagnata in compagnia.
Bortolazzo, che non soffriva di particolari problemi di salute. aveva deciso, a 500 metri dall’arrivo, di accelerare il passo, sempre chiacchierando. Con lui un amico, ed avevano staccato gli altri. «Non so perchè avesse deciso di aumentare il ritmo, forse era stanco e non vedeva l’ora di arrivare», racconta Sergio.
Alla scena della caduta hanno assistito migliaia di persone, che erano già arrivate la traguardo o che stavano giungendo alla fine della marcia. «Pensavo fosse scivolato – racconta un altro marciatore, che era a pochi passi -, perchè c’era un gradino. In realtà non si più mosso».
In un lampo sono accorsi i sanitari, che hanno però compresi la gravità delle condizioni dell’impresario ed hanno allertato la centrale operativa del 118. Bortolazzo è stato trasportato d’urgenza al S. Bortolo, ma il suo cuore aveva cessato di battere. La notizia in breve è arrivata a Povolaro quando la manifestazione era ormai giunta al termine. «Siamo rimasti senza parole – ha detto l’organizzatore -. I soccorsi erano stati tempestivi, speravamo si riprendesse».
Gli amici sono stati vicini a Lucia e l’hanno accompagnata in ospedale, e quindi sono stati avvisati i genitori di Roberto, e le sorelle Mara e Vanna.
I funerali saranno celebrati nella chiesa parrocchiale di Bertesinella, ma la data non è ancora stata fissata.

Fonte: IL GIORNALE DI VINCENZA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 3 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: