03.02.2011 Muore a 42 anni d’infarto sotto gli occhi della madre

COMO Si era appena alzato, alle 5 di mattina. Si stava preparando per andare al lavoro, a Lugano. Partiva sempre presto, verso le 6 del mattino. L’avevano confermato da pochi giorni, dopo tre mesi di prova. «Ho un peso qui», ha detto alla mamma indicandosi il petto. E mentre lei gli stava preparando il caffè si è seduto in poltrona aspettando che il dolore gli passasse. Aveva 42 anni, Patrizio Tarzi. Era un paracadutista, amava sciare ed era anche un sub. Aveva appena fatto gli esami del sangue e non era emerso niente di quello che gli sarebbe poi successo martedì mattina. Infarto fulminante. Quello che arriva all’improvviso e non lascia scampo.  Quando la mamma è tornata in soggiorno con il caffè ha trovato il figlio riverso sulla poltrona. Non respirava più. La signora ha chiamato subito il 118 e ha avvisato i figli.
«Io vivo a Grandate – racconta Gianluigi, uno dei fratelli -. Sono stato il primo ad arrivare e ho visto i volontari del 118 che tentavano di rianimarlo. Gli hanno fatto il massaggio cardiaco. Si sono alternati in sette-otto per un’ora, nel tentativo estremo di salvarlo. Ma non c’è stato niente da fare. Il cuore aveva già ceduto. Non aveva più battito e quindi non hanno potuto neanche usare il defibrillatore. Mi hanno spiegato che si chiama infarto massivo. Il cuore cede e non si può più fare niente». Patrizio è morto sotto agli occhi della mamma Teresa.
«Amava gli sport estremi ed era un ragazzo molto buono – ricorda ancora Gianluigi -. È stata una fatalità che nessuno poteva prevedere. Anche al mattino, quando si è sentito male, né lui né la mamma hanno pensato che potesse trattarsi di qualcosa di serio, e invece poi l’ha trovato lì sulla poltrona esanime». Patrizio Tarzi lavorava a Lugano per una ditta di prodotti farmaceutici. Aveva fatto i tre mesi di prova e l’avevano confermato. Era uno dei suoi primi giorni di lavoro da assunto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 4 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: