18.01.2011 Defibrillatore: utile se usato subito

Tre minuti è il tempo che permette di intervenire avendo una chance del 60% di salvare chi ha un arresto cardiaco

Salvare chi è vittima di un arresto cardiaco è una lotta contro il tempo. Per questo, il primo punto della strategia suggerita dagli esperti per limitare la mortalità consiste nel dotare i luoghi pubblici di defibrillatori. Ma bisogna essere rapidi: tre minuti è il tempo che permette di intervenire avendo una chance del 60% di salvare chi è vittima di un arresto cardiaco. «Poi le probabilità scendono rapidamente – dice Antonio Pelliccia, specialista del Coni, di Roma – e dopo 6-7 minuti sono prossime allo zero».

Difficilmente però chi non conosce i defibrillatori riesce ad agire così rapidamente. Gli apparecchi moderni, automatici o semiautomatici, sono molto semplici da usare, perché rilevano da sé i parametri che occorrono ed erogano una scarica elettrica di intensità adeguata. Non è obbligatorio istituire corsi di addestramento quando vengono installati. «Tuttavia – precisa Vincenzo Castelli – la legge in vigore, quella del 2001, prevede che questi strumenti possano essere usati solo da persone addestrate a farlo, e che l’impiego avvenga in condizioni di sicurezza. Significa che devono essere rispettate alcune regole di base, come quella di far sì che nessuno tocchi la persona da soccorrere mentre il defibrillatore è in uso, per evitare che altri possano ricevere la scarica elettrica. Queste regole sono insegnate durante l’addestramento».

Fonte: CORRIERE DELLA SERA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 4 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: