REGGIO CALABRIA. L’ex presidente Natale Turiano stroncato da un infarto durante la premiazione arbitri di calcio calabresi

REGGIO CALABRIA. L’ex presidente della locale sezione arbitri di calcio, Natale Turiano, 76 anni, è morto stamani al termine della cerimonia di premiazione degli arbitri calabresi. L’ex numero uno dell’Aia reggina ha accusato un malore cardiaco, è intervenuta un’ambulanza del Suem 118 ma non c’è stato nulla da fare.

Si è concluso così anticipatamente il 5° Meeting delle Sezioni calabresi, tenutosi quest’anno in città. Subito dopo la premiazione degli arbitri che si sono particolarmente distinti nel sociale, mentre tutti stavano lasciando la sala al termine della riunione, Turiano si è accasciato a terra, colpito da un attacco di cuore. Turiano si è spento davanti agli arbitri intervenuti alla manifestazione, tra cui il presidente dell’Aia Marcello Nicchi e numerosi altri dirigenti nazionali e periferici. Turiano è stato arbitro di Serie A negli anni 70 e per 8 anni ha ricoperto l’incarico di presidente della Sezione di Reggio Calabria. Il figlio Antonio, attualmente, è assistente arbitrale in Can D. Ai familiari ed ai colleghi della Sezione di Reggio Calabria sono rivolte le espressioni del più profondo cordoglio del Presidente dell’Aia, del vice presidente, del Comitato nazionale e di tutti gli arbitri italiani.

Fonte: MEDITERRANEO ONLINE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Unisciti ad altri 3 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: