Totti all’Acquaniene come testimonial della “Fondazione Giorgio Castelli”

La Fondazione Giorgio Castelli con il patrocinato istituzionale della Provincia di Roma, della Regione Lazio, dell’Università degli studi Roma Tre, di Coni e Cip, organizza il convegno “Sport: nuovi percorsi di sviluppo sociale“,

in programma l‘8 aprile 2010, presso Acquaniene, in via della Moschea. la Fondazione, dedicata al giovane morto a febbraio 2006 per un arresto cardiaco mentre si stava allenando con sua squadra di calcio, si occupa di prevenire le cause di decesso sui campi sportivi. Il capitano della Roma Francesco Totti e Anna Falchi saranno padrino e madrina dell’evento ed interpreti dello spot realizzato dalla Fondazione.

 

Cultura dell’emergenza applicata allo Sport; con questo termine indichiamo l’insieme di conoscenze teoriche ed abilità pratiche che possono consentire al non-sanitario, grazie alla messa in atto del massaggio cardiaco, della respirazione artificiale e all’utilizzo del defibrillatore, di salvare la vita ad una persona vittima di un arresto cardiaco. La Fondazione Giorgio Castelli onlus ha lavorato concretamente per la diffusione di questa Cultura, soprattutto nell’ambito dello Sport che come detto si e’ rivelato particolarmente a rischio per il manifestarsi dell’arresto cardiaco.Grazie al supporto fornito dall’Azienda regionale per l’emergenza sanitaria -ARES 118- sono stati addestrati e certificati, al mese di dicembre 2009, alla BLS-D , 3000 operatori sportivi che seguono i giovani negli impianti sportivi situati particolarmente a Roma e provincia. Sono stati distribuiti, in altrettanti impianti, 166 defibrillatori semiautomatici di ultima generazione acquistati dalla Fondazione o frutto di donazioni e cessioni da parte di Privati ed Enti istituzionali (Regione Lazio, Provincia di Roma), realizzando altrettanti progetti PAD (Public Access Defibrillation), posti a cardioprotezione di diverse migliaia di cittadini sportivi e non. Proprio di questi giorni e’ l’avvio di un importante progetto di collaborazione con la FIGC, settore giovanile-scolastico, che prevede, per quest’anno in via sperimentale, l’addestramento alla BLS-D di 400 aspiranti allenatori di calcio CONI-FIGC afferenti alla Regione Lazio.L’auspicio e’ che dal prossimo anno la formazione BLS-D divenga parte integrante del corso per divenire allenatore, non solo della disciplina calcistica. Siamo solo all’inizio e moltissimo lavoro resta da compiere: le difficolta’ nascono dall’approccio, sovente problematico, dei cittadini nei confronti del primo soccorso e dalla vastita’ del territorio su cui operare.

Fonte: FORZAROMA.INFO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 3 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: