“Defibrillatori nelle scuole e nei centri sportivi di Corigliano”

Richiesta del consigliere provinciale Franco Bruno

Trecentomila euro stanziati nel bilancio di previsione 2008 dalla Provincia di Cosenza e destinati ad una sanità migliore, ad acquistare i defibrillatori, strumenti di straordinaria importanza per la salute dei cittadini. Questa la richiesta che il sottoscritto, nella veste di consigliere provinciale, inoltrava già nel febbraio 2007 all’Amministrazione Provinciale. Una richiesta che oggi si concretizza, con il suddetto importo stanziato dall’Ente per l’acquisto dei defibrillatori, e la cui gara è stata aggiudicata lo scorso fine novembre dalla ditta Mortara di Bologna, che dunque nasce dai banchi dell’opposizione ed è stata recepita dall’Amministrazione in virtù della sua grande utilità pubblica.

Nel farmi portavoce di questo problema, avevo denunciato nel corso di una seduta del Consiglio provinciale tenutasi nel febbraio 2007, il problema della scarsità (e in molti casi dell’assenza totale) dei defibrillatori nel nostro territorio, dalla cui risoluzione dipende non poco la salute dei cittadini, l’efficienza e l’efficacia della sanità locale. Ecco perché si era chiesto all’Amministrazione Provinciale di dedicare la massima attenzione, soprattutto in termini di risorse economiche, alle necessità dei cittadini del territorio in materia di sanità. Di qui, la presentazione di un ordine del giorno finalizzato alla richiesta di prevedere delle risorse economiche nel bilancio dell’Ente per l’acquisto di alcuni defibrillatori da installare in luoghi ad hoc dei comuni della provincia, ivi compreso Corigliano, considerata l’importanza ed il facile utilizzo di questi apparecchi inventati con l’obiettivo di salvare tante vite umane in momenti di difficoltà.

Di qui, inoltre, la richiesta, avanzata in illo tempore, di prevedere questa apposita “voce” nel bilancio di previsione. Così come l’altra richiesta, formulata insieme al capogruppo provinciale Pasqualina Straface, ma purtroppo ancora oggi priva di risposte concrete, di far partecipare l’Ente Provincia alla società “Meris” che gestisce il mercato ittico di Schiavonea. Nell’esprimere soddisfazione per l’acquisto dei defibrillatori, quindi, rivolgo un appello affinché alcuni di essi siano dislocati nel territorio di Corigliano, nelle scuole e nei centri sportivi, a disposizione di tutti i cittadini e in particolare dei più giovani, al fine di scongiurare tragedie che spesso, purtroppo, accadono durante lo svolgimento delle attività sportive.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 3 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: