27.10.2010 Cento defibrillatori in arrivo in città

Firmato un protocollo in Prefettura per la diffusione sul territorio dello strumento salvavita. 100 i defibrillatori distribuiti a Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Forestale e Vigili del Fuoco Arezzo, 27 ottobre 2010 – Un cittadino ogni mille abitanti nella popolazione occidentale è interessato ogni anno ad un arresto cardiocircolatorio. Nella sola provincia di Arezzo sono 350 … Continua a leggere

28.08.2007 Spagna, dramma nella Liga è morto Antonio Puerta

  Il terzino, 22 anni, era stato colpito da un infarto sabato nel match contro il Getafe Nonostante i rapidi soccorsi, le sue condizioni erano apparse subito molto gravi. ROMA – Antonio Puerta, il 22enne difensore del Siviglia colpito da un infarto sabato sera nella gara contro il Getafe, è morto. Il calciatore si trovava … Continua a leggere

24.10.2010 Spagna: paura per Garcia Arresto respiratorio in campo

Il 31enne del Salamanca è crollato in campo al 60′ della gara col Betis Siviglia, valida per la seconda divisione. I medici sono accorsi sul terreno di gioco per rianimarlo, utilizzando il defibrillatore. Garcia è stato poi trasportato in ambulanza all’ospedale di Salamanca dove ha ripreso conoscenza. Le sue condizioni sono stabili MADRID (Spagna), 24 … Continua a leggere

28.09.2010 Raccolti fondi per i defibrillatori

— SAN COLOMBANO AL LAMBRO — IL ROTARY CLUB “Adda Lodigiano” ha dato concretezza al progetto siglato Dae (defibrillatori automatici esterni). Dopo aver promosso un incontro il 1… IL ROTARY CLUB “Adda Lodigiano” ha dato concretezza al progetto siglato Dae (defibrillatori automatici esterni). Dopo aver promosso un incontro il 16 settembre per illustrare il progetto … Continua a leggere

06.10.2010 Giovane in coma dopo un malore in campo I genitori: «La tragedia si poteva evitare»

La famiglia di Emanuele Casiglieri presenta una denuncia e lancia un appello EMANUELE Primo Casiglieri è ancora in coma dallo scorso maggio: mentre giocava a calcetto, il civitanovese di 27 anni ebbe un arresto cardiaco, è finito in coma e da allora non si è più ripreso. Le sue prospettive di miglioramento sono appese a … Continua a leggere

28.05.2010 Emanuele ancora in coma, segnali confortanti dalla Tac

E’ ancora in prognosi riservata il 27enne che si è sentito male durante una partita di calcetto, ma i medici sono fiduciosi Civitanova Marche, 28 maggio 2010 –  E’ ancora in prognosi riservata Emanuele Casiglieri, il giovane ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale di Civitanova dopo il malore che l’ha colpito durante una partita di … Continua a leggere

26.05.2010 Malore durante la partita, giovane in prognosi riservata

Il 27enne Emanuele Casiglieri lotta tra la vita e la morte dopo essersi accasciato a terra durante una partita di calcetto Emanuele Casiglieri Civitanova Marche, 26 maggio 2010 – E’ in coma, ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale, Emanuele Casiglieri, ventisette anni, civitanovese. E’ in condizioni gravissime il giovane, stramazzato a terra mentre giocava a calcetto. … Continua a leggere

Cavalieri di Prato e ‘I Gigli’ uniti per il Meyer

E’ stato consegnato il defibrillatore per la sala operatoria, frutto dei proventi raccolti con la vendita del calendario 2010 Firenze, 16 settembre 2010 – Dal Centro Commerciale i Gigli e i Cavalieri di Prato doppio impegno a favore del Meyer: oggi è stato consegnato il defibrillatore per la sala operatoria, frutto dei proventi raccolti con … Continua a leggere

City Angels, un Cuore grande Parte il corso di rianimazione

L’iniziativa è stata promossa dalla Fondazione Comocuore per mostrare ai volontari come agire al meglio nelle situazioni di emergenza. Si tratta del primo corso svolto a livello nazionale Como, 25 settembre 2010 – Anche i City Angels, già da tempo attivi sul territorio cittadino, parteciperanno al corso di rianimazione cardiopolmonare promosso da ComoCuore, «Sai salvare … Continua a leggere

Un defibrillatore a bordo campo

Lo sport fa bene ma fa ancora meglio se la sua pratica viene tutelata con adeguate misure di prevenzione : prima fra tutte, la presenza nell’impianto di un defibrillatore : Il calcio italiano ne è sempre più consapevole, come attestano numerose iniziative : vediamole. Un dolore al petto, sempre più lancinante, mentre sul campo dai … Continua a leggere

Totti all’Acquaniene come testimonial della “Fondazione Giorgio Castelli”

La Fondazione Giorgio Castelli con il patrocinato istituzionale della Provincia di Roma, della Regione Lazio, dell’Università degli studi Roma Tre, di Coni e Cip, organizza il convegno “Sport: nuovi percorsi di sviluppo sociale“, in programma l‘8 aprile 2010, presso Acquaniene, in via della Moschea. la Fondazione, dedicata al giovane morto a febbraio 2006 per un … Continua a leggere

Pieri (Pdl): “Defibrillatori in tutti gli impianti sportivi”

“Defibrillatori in tutti gli impianti sportivi che ne sono privi”. E’ l’ennesimo appello e anche il contenuto della domanda di attualità che il consigliere di centro destra Massimo Pieri presenterà lunedì in consiglio. A richiamare l’attenzione sulla “necessità dei defribillatori’ è l’ennesima morte di un giovane di neanche 42 anni su un campo di calcetto … Continua a leggere

Morire di sport

Su 224 casi accertati di morte improvvisa a seguito di arresto cardiaco, verificatisi negli ultimi trenta anni in Italia, più della metà è avvenuta in un campo di calcio (la casistica è stata elaborata dalla Scuola di specializzazione di Medicina dello Sport della Cattolica tramite agenzie di stampa e quotidiani sportivi consultati dal 1978 a … Continua a leggere

Sport e salute: defibrillatori in 150 Centri sportivi milanesi

Ha preso il via il progetto che porta in 150 centri sportivi di Milano un defibrillatore. Il progetto è stato illustrato in conferenza stampa ieri dall’assessore alla Salute del Comune di Milano Giampaolo Landi di Chiavenna in occasione di una giornata all’insegna dello sport in salute all’Arena civica. Statisticamente, è stato evidenziato, oltre l’85% dei casi di … Continua a leggere

LA 1° GIORNATA SULLA SICUREZZA NELLO SPORT:  9 FEBBRAIO UN REGALO AD ALE

E’ stata scelta la data di nascita di Alessandro Bini e non quella della morte, per la prima giornata regionale della  sicurezza  nello  sport.  “Perché  il  9  febbraio  diventi  –  ha  spiegato  il  presidente  dell’Associazione Alessandro Bini, –  il giorno del fare”. E su cosa fare per rendere più sicuri  i nostri  impianti sportivi, è stata organizzata nei locali dell’ex spazio Gil, nel cuore di Trastevere, una tavola rotonda. Promossa dalla Regione Lazio,  in base alla  legge  regionale 11/2009, ha  visto  la presenza delle massime  istituzioni della politica e dello  sport,  coadiuvate  dall’  Associazione  Alessandro  Bini  per  la  sicurezza  nello  sport  onlus  e  dalla Fondazione Giorgio Castelli onlus. Ad  inaugurare  il meeting  è  stata  l’Assessore  alla  cultura,  allo  spettacolo e  allo  … Continua a leggere

“Non basta l’ elettrocardiogramma per dare l’ idoneita’ allo sport”

cresce l’ allarme dopo il caso Schrott e i frequenti arresti cardiaci registrati nel calcio minore. il parere del professor Armando Dagianti, presidente della societa’ italiana di cardiologia e membro della commissione medica del CONI Cresce l’ allarme dopo il caso Schrott e i frequenti arresti cardiaci registrati nel calcio minore TITOLO: “Non basta l’ … Continua a leggere

Arresti cardiaci sul campo, tante le giovani vittime

Il 2007 è stato un anno nero per il mondo sportivo. Un numero allarmante di morti dovute ad arresti cardiaci, nel calcio innanzitutto: il conto è salito a quota sei solo negli ultimi quattro mesi, un numero che fa rabbrividire. Ultimo a spegnersi il capitano del club scozzese Motherwell, lo scorso 29 dicembre. In ambito … Continua a leggere

Aritmie cardiache: 2.500 atleti a rischio di morte improvvisa

Non si diventa campioni olimpici in un giorno, ne’ si può vincere il Giro d’Italia a 50 anni. In altre parole, inutile rischiare: mai fare sport impegnato senza preparazione specifica e, soprattutto, mai sforzi bruschi e aggressivi, specie se non si è più giovanissimi. La morte cardiaca improvvisa è sempre in agguato nella popolazione generale … Continua a leggere

E gli studenti imparano come si salva una vita

Imparare a salvare una vita usando correttamente le tecniche di rianimazione cardiopolmonare. Nasce con questo scopo il progetto «Sai salvare una vita», promosso dal Rotaract Club di Parma, che, martedì 27 e mercoledì 28 aprile, permetterà a circa 90 studenti del Liceo Classico ed Europeo Maria Luigia di apprendere correttamente le manovre da mettere in … Continua a leggere

Progetto Vita Ragazzi

Dedicato a Luca Albertelli Luca Albertelli è stato il più giovane dei nostri volontari. Ci aiutava alle manifestazioni, era un ragazzo adorabile. La sua morte prematura ha lasciato tutti senza fiato. Oggi il Progetto Vita nelle scuole è dedicato alla sua memoria. L’Associazione “Il Cuore di Piacenza” ed il Servizio “118 Piacenza Soccorso” per la … Continua a leggere

  • Inserisci la tua mail per seguire il blog e ricevere le notifiche dei nuovi post.

    Segui assieme ad altri 3 follower